venerdì 9 giugno 2017

Boehringer Ingelheim costituisce BI X, il Digital Lab dedicato allo sviluppo di soluzioni innovative digitali in ambito healthcare

Nuova start-up per la trasformazione digitale, una piattaforma con competenze di data science, agile software development e user experience design;
Svilupperà soluzioni digitali innovative che miglioreranno la salute umana e animale;
Ci saranno 50 nuovi posti di lavoro per formare il team di BI X che lavorerà presso la sede centrale del Gruppo;
10 milioni di euro di investimenti nel 2017.

Ingelheim/Germania, 9 giugno 2017 – Boehringer Ingelheim dà vita a BI X, società indipendente del gruppo dedicata allo sviluppo di soluzioni digitali innovative rivoluzionarie, dall’idea alla realizzazione nel progetto pilota, in ambito sanitario. La start-up opererà in stretta sinergia con tutte e tre le unità di business del Gruppo (Human Pharma, Animal Health e Biopharmaceuticals) attraverso una piattaforma di collaborazione messa in atto da specialisti di data science, agile software development e user experience design.

“Il team di BI X si occuperà di trovare le risposte alle sfide che ci si presentano, in collaborazione con esperti di diverse discipline, per realizzare soluzioni importanti per Boehringer Ingelheim e i nostri clienti” – ha dichiarato Michael Schmelmer, CIO di Boehringer Ingelheim e Responsabile Digital Lab.

BI X svilupperà prototipi di nuovi prodotti e nuove soluzioni e li testerà, insieme alle Business Unit del Gruppo, in progetti pilota. I nuovi prodotti e le soluzioni sviluppate che supereranno i test saranno, poi, utilizzati dalle stesse unità di business e introdotti sul mercato. Questo approccio è volto a garantire che le conoscenze e l’esperienza maturata da BI X vengano rapidamente integrate nel digital lab di casa madre.

Evidenziando l’importanza dell’iniziativa, Simone Menne, Membro del Consiglio di Amministrazione di Boehringer Ingelheim, Responsabile Finanza e sponsor di BI X, ha dichiarato: “La digitalizzazione è un tema strategico per il nostro Gruppo e ci consentirà di mettere a disposizione dei pazienti opzioni terapeutiche ancora migliori in futuro.

Stiamo guidando la trasformazione digitale con molte iniziative diverse in tutte le aree di business. BI X accelererà ulteriormente questo processo di cambiamento che ci aiuterà a ‘cavalcare l’onda’ della digitalizzazione e diventare leader in ambito digitale nel nostro settore. Essendo una società indipendente dalla casa madre, BI X coniuga la libertà propria delle start-up con la forza del nostro Gruppo, che è uno dei principali nel settore farmaceutico a livello mondiale”.

BI X diventerà operativa a luglio 2017 e sarà impiegata come laboratorio digitale per la casa madre. Boehringer Ingelheim prevede un investimento di 10 milioni di euro nel 2017 e ha già avviato il processo di selezione internazionale per i 50 specialisti che costituiranno il team multidisciplinare della nuova azienda. Il digital lab opererà presso la sede centrale del Gruppo a Ingelheim.
Per maggiori informazioni su BI X visitate il sito:
www.bix-digital.com

Boehringer Ingelheim
Farmaci innovativi per l’uomo e gli animali: per questo è conosciuta, da oltre 130 anni Boehringer Ingelheim, azienda fortemente guidata dalla ricerca. Boehringer Ingelheim, di proprietà familiare, è tra le 20 aziende leader nel settore a livello mondiale. Ogni giorno, circa 50.000 collaboratori creano valore attraverso l’innovazione nelle tre aree di business: farmaci per uso umano, settore veterinario e nella produzione biofarmaceutica conto terzi.
Nel 2016, i ricavi delle vendite del gruppo Boehringer Ingelheim ammontavano a circa 15,9 miliardi di euro. L’azienda ha investito più di tre miliardi di euro, pari al 19,6% dell’intero fatturato, in Ricerca e nello Sviluppo.
La responsabilità sociale è un elemento innato per Boehringer Ingelheim. A questo proposito, l’azienda è impegnata nel sociale, con progetti come l’iniziativa “Making More Health”. Inoltre, il gruppo Boehringer Ingelheim promuove attivamente il tema della Diversity in azienda, traendo beneficio dalle esperienze e dalle differenti competenze di ciascun collaboratore. La tutela e la sostenibilità ambientale sono al centro di ogni attività aziendale.

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI