venerdì 31 ottobre 2014

Ebola: uno scherzo in aereo di cattivo gusto è costato molto caro ad un cittadino italiano


Oggi un italiano è stato condannato da un giudice irlandese a pagare una multa di 2.500 euro in beneficenza per aver fatto uno scherzo di cattivo gusto a bordo di un aereo su un volo tra Milano e Dublino. Roberto Binaschi, 56, è stato arrestato con la moglie e la figlia giovedì all'aeroporto di Dublino per aver scritto "Pericolo Ebola" sul coperchio della tazza di caffè che gli avevano servito durante il volo. Ma scoperta questa frase, l'equipaggio della compagnia irlandese Aer Lingus ha allertato le autorità di terra che poi ha proceduto all'arresto della famiglia una volta scesi dal velivolo. Binaschi si e' difeso davanti al giudice Anthony Halpin dichiarandosi colpevole, "Volevo fare uno scherzo a mia figlia". L'italiano e' incensurato, ma per la legge irlandese, osserva Giovanni D'Agata, presidente dello "Sportello dei Diritti", simili comportamenti in grado di suscitare allarme costituiscono reato. "Data la paura diffusa del virus nel mondo, si tratta di un reato molto grave. Credo che potrebbe essere paragonato solo a qualcuno che scrive su un fazzoletto 'c'e' una bomba a bordo'", aveva tuonato il procuratore.



--
Redazione del CorrieredelWeb.it


Serata sport e salute alle Terme di Boario

SPORT COME STILE DI VITA LEGATO AL BENESSERE: può tuttavia accadere che durante la pratica delle diverse discipline sportive gli atleti riportino traumi di diverso tipo, che richiedono l'attenzione di specialisti per intervenire nel modo più appropriato ed evitare complicanze.

Le Terme di Boario, da sempre sensibili ai temi che riguardano la salute, saranno sede di un convegno medico in programma per la serata di venerdì 14 novembre 2014, aperto al pubblico e rivolto in particolare a chi si occupa di sport a vari livelli.

L'argomento in discussione è "Traumi dento-maxillofacciali nello sport"; relatori Mauro Ferretti, odontoiatra, che interverrà sul tema "Traumi dento-alveolari, complicanze e incidenza"; Gianluigi Lodetti, odontoiatra, "Complicanze gnatologiche a carico dell'articolazione temporo-mandibolare"; Massimo Bellia, chirurgo maxillo-facciale, "Traumi maxillo a carico dell'articolazione temporo mandibolare e mascellari"; Stefano Pezzola, odontotecnico, "Realizzazione personalizzata del dispositivo di protezione". Lo scopo del convegno è quello di dare informazioni corrette, affrontando la materia in oggetto da prospettive differenti.

L'invito a partecipare è rivolto a tutti, in particolare a chi svolge una professione in ambito sanitario e a chi segue o pratica sport, come insegnanti di educazione fisica, allenatori, preparatori sportivi, atleti adulti, ragazzi e bambini e loro genitori, a livello agonistico oppure per passione.

Durante la serata, i relatori presenteranno i diversi tipi di traumi e gli infortuni più frequenti che si possono verificare in tutti gli sport, attraverso una panoramica esaustiva della casistica e un approfondimento sulle singole situazioni, oltre alla presentazione di un dispositivo, una protezione individuale personalizzata che possa limitare i danni dovuti a possibili traumi durante gli allenamenti o nelle competizioni. I tecnici saranno a disposizione per illustrare nei dettagli a tutti gli interessati l'utilizzo di queste protezioni.

Inizio alle ore 18:00 nella sala Liberty delle Terme di Boario. L'ingresso è libero.


"Conferenza Internazionale Malattie Rare: Numeri al Lotto"



Associazione "Giuseppe Dossetti"

CONFERENZA INTERNAZIONALE MALATTIE RARE:
NUMERI AL LOTTO!

DOVE SONO I 2 MILIONI DI PAZIENTI AFFETTI DA MALATTIE RARE?

E il 10 novembre, l'Associazione, indice una Conferenza Stampa


(Roma, 31 ottobre) - «E' a dir poco sconcertante affermare che, in Italia, ci sono circa 2 milioni di persone affette da Malattie Rare», ha dichiarato con forza Claudio Giustozzi, Segretario Nazionale dell'Associazione Culturale "Giuseppe Dossetti", a margine della Conferenza Internazionale sulle Malattie Rare in corso a Montecitorio.

Secondo Giustozzi, infatti: «Durante, la kermesse, sono stati dati proprio i numeri al lotto! Basti pensare che il Registro Nazionale delle Malattie Rare computa, attualmente, circa 120mila pazienti colpiti da queste patologie . Ovvero, solo il 10% dei 2 milioni paventati».

«Dov'è, dunque, il restante 90% dei Malati Rari annunciati in occasione della Conferenza? Perchè non pubblicare tutte le schede informative dei 2 milioni di pazienti dislocati sul territorio?». Per il Segretario Nazionale: «Se non si è capaci di rispondere con i fatti, è meglio tacere».

Proprio per far chiarezza sui numeri effettivi dei Malati Rari nel nostro Paese, l'Associazione "Giuseppe Dossetti" indice una Conferenza Stampa che si svolgerà a Roma il prossimo 10 novembre (ore 12,00), presso la sede dell'Associazione (Via Otranto 18 – Metro: Ottaviano). «Durante la Conferenza Stampa», ha concluso Claudio Giustozzi, «faremo le pulci al Piano Nazionale Malattie Rare e porteremo i veri numeri, ad oggi, dei pazienti affetti da patologie rare».





giovedì 30 ottobre 2014

Metodo Kousmine - I Seminari del Centro Gulliver





FILO DI ARIANNA - I SEMINARI DEL CENTRO GULLIVER
Don Sergio Chiesa e il metodo Kousmine per il primo prestigioso seminario
 
4 Novembre 2014. Teatro Santuccio,
Varese via Sacco 10 ore 19.00 ingresso libero


Dalla salute del corpo alla cura della persona. Quali cambiamenti? Per quale futuro?
Relatore: Don Sergio Chiesa

Don Sergio Chiesa affronterà il tema della promozione del benessere fisico e psichico e della loro connessione, descrivendo le caratteristiche del Metodo Kousmine di cui egli stesso è un profondo conoscitore. Il Metodo Kousmine, che si basa sulla correzione degli errori alimentari e sul cambiamento di alcune abitudini di vita, si è rivelato efficace nel migliorare le risposte immunitarie e quindi nel prevenire e contrastare diverse malattie come per esempio la Sclerosi Multipla. La cura di sé pertanto parte e passa attraverso la capacità di alimentare il nostro corpo correttamente, garantendoci salute non solo fisica ma anche psichica. Don Sergio Chiesa fonda nel 1996 l'associazione Cibo è Salute il cui scopo principale è la divulgazione dell'importanza di un'alimentazione coerente con i criteri di salvaguardia della salute e cura delle malattie. L'Associazione diffonde inoltre la conoscenza del metodo di cura della Dott.ssa Kousmine e collabora con AMIK (Associazione Medica Italiana Kousmine). Don Sergio Chiesa scrive libri e tiene corsi sull'alimentazione e la cura delle malattie occupandosi prevalentemente dei malati e dei loro parenti.
 
I Seminari del Centro Gulliver
 Con i seminari del I° martedì del mese, il Centro Gulliver vuole offrire alla cittadinanza un'occasione per riflettere su di sé e sulla propria vita relazionale facilitando in tal modo una maggiore conoscenza di sé.

  Gli argomenti trattati sono selezionati nell'ottica di offrire un itinerario esperienziale e formativo retto da un filo conduttore atto a collegare le varie questioni che di volta in volta saranno affrontate.  Nella fattispecie i seminari sotto elencati hanno l'obiettivo di accompagnare la cittadinanza lungo un percorso che la porterà a comprendere meglio il significato e la valenza relazionale del prendersi cura di sé e degli altri e del cambiamento conseguente.
Clicca  per saperne di più

Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata
 


Centro Gulliver Società Cooperativa Sociale a r.l.   Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale   

Via Albani, 91 21100 Varese - tel. 0332 831305 Fax. 0332 830046 C.F. 95007560121 P.IVA:01609600125 info@centrogulliver.it

NAS nelle farmacie: ritiro dal commercio di alcuni lotti del medicinale ”BI-EUGLUCON " della ditta Roche SpA

Oggetto di ritiro concernente risultati fuori specifica relativamente al test di dissoluzione 

I Carabinieri del Nas si sono presentati nei depositi farmaceutici e nelle farmacie di tutta Italia per verificare l'avvenuto ritiro dal mercato del medicinale " BI-EUGLUCON  " della ditta Roche SpA . BI-EUGLUCON  è utilizzabile per uso elettivo e specifico nel trattamento del diabete mellito di secondo tipo, in caso di ridotta efficacia della monoterapia con sulfaniluree e spiccata insulinoresistenza. Un comunicato dell'AIFA, l'Agenzia Italiana per il Farmaco è eloquente nel precisare che:

" A seguito della comunicazione della ditta concernente risultati fuori specifica relativamente al test di dissoluzione riguardante il medicinale "BI-EUGLUCON NI 400 mg + 2,5 mg compresse rivestite", AIC n. 028359014, lotti n. 00674 scad. 10/2015, n. 00679 scad. 07/2016, n. 00680 scad.07/2016, n.00681 scad. 10/2016, n.00682 scad.10/2016, n. 00683 scad.10/2016, :1.00684 scad.10/2016, n. 00685 scad.10/2016 della ditta Roche SpA, sita in Milano, Piazza,Durante, 11, ai sensi dell'art. 70 del D. L,vo 219/2006 e per la motivazione sopra evidenziata, comunicasi il ritiro dei lotti sopra riportati. Resta inteso che, nelle more dei ritiro, i lotti sopra riportati non potranno essere utilizzati. La ditta Roche SpA dovrà assicurare l'avvenuto ritiro entro 48 ore dalla ricezione della presente comunicazione. II Comando Carabinieri perla Tutela della Salute è invitato a verificare l'avvenuto ritiro e, in caso di mancato adempimento da parte della ditta interessata, procederà al sequestro dei lotti del medicinale. "

I super alimenti che fanno bene alla salute: tutti da bere


In uscita due volumi della chef statunitense Julie Morris, pubblicati da Gruppo editoriale Macro, alla scoperta di cibi ricchi di proprietà antiossidanti, di vitamine e minerali, ideali per la preparazione di succhi e frullati.

 

Super Succhi e Super Frullati: due libri che conducono alla scoperta dei cibi super per le proprietà che contengono, per il gusto e per il loro supporto in salute.


La famosa chef statunitense Julie Morris mostra quanto sia semplice e importante dal punto di vista nutrizionale aggiungere i super ingredienti (come le bacche di açaí, i semi di chia, il cavolo nero, ecc.) nella preparazione dei succhi.


In Super Succhi si possono trovare le bevande giuste per ogni momento della giornata: dai drink di frutta ai succhi verdi purificanti e depurativi, dalle bevande vegetali, cremose e ricche di proteine a deliziose meraviglie ghiacciate e cocktail. Oltre 100 Super Succhi accompagnanti da preziose tabelle di sostituzione eventuale degli alimenti, da una guida alle fonti per gli ingredienti stessi e dalle risposte alle domande più frequenti.


In Super Frullati c'è il trionfo di vitamine, minerali, antiossidanti e fitochimici: tutti alimenti da aggiungere ai frullati per ottenere bevande deliziose, energizzanti e nutritive. Anche in questo caso, il libro contiene oltre 100 ricette: sono gli ormai famosi  smoothie, veloci e semplici da preparare.


Per ogni ricetta vengono descritti i benefici: attraverso un adeguato apporto di proteine e calorie è possibile attuare una difesa del sistema immunitario, una prevenzione per la salute del cuore, un metodo di disintossicazione, un rafforzamento delle ossa e  un aiuto a mantenersi in forma.


Il termine super alimenti si applica ai cibi ricchi di fitonutrienti appartenenti alla famiglia degli antiossidanti: hanno la caratteristica di rafforzare il sistema immunitario e di prevenire le malattie. Si tratta di cibi completamente naturali con un forte effetto disintossicante, ricco di minerali e vitamine e vari micro e macro nutrienti

 

L'AUTRICE

Julie Morris è una nota chef di Los Angeles che utilizza per le sue ricette esclusivamente cibi sani e naturali, in particolare è una sostenitrice degli alimenti integrali e dei super alimenti. Ha lavorato per oltre dieci anni in aziende alimentari naturali come sviluppatrice di ricette, scrittrice e presentatrice, ed è portavoce e chef esecutivo per Navitas Naturals, un'azienda di commercio equosolidale specializzata in super alimenti biologici 100%.



Julie Morris

Super Succhi - 100 Ricette

preparate con ingredienti super

Macro Edizioni
Collana: L'Arte di Cucinare
Isbn: 9788862296854 - Pagine: 212 - Prezzo: € 16,50
Disponibile da: 4/5 Novembre  2014


Julie Morris

Super Frullati - 100 Smoothie

preparati con ingredienti super

Macro Edizioni
Collana: L'Arte di Cucinare
Isbn: 9788862296830 - Pagine: 212 - Prezzo: € 16,50
Disponibile da: 4/5 Novembre  201

mercoledì 29 ottobre 2014

Inquinamento polveri sottili, da Bruxelles nuova procedura d'infrazione contro il Veneto. Presentata al Comune di Padova una delibera di iniziativa popolare per rispetto legge comunitaria


Padova, 29 ottobre 2014 - L'asma da rinite allergica e la bronchite cronica sono cresciute in Italia nonostante ci sia stata una riduzione drastica dei fumatori negli ultimi vent'anni di più del 10%. Significa che ci sono dei fattori di rischio differenti dal fumo che hanno un ruolo rilevante nelle malattie respiratorie e l'inquinamento dell'aria è uno dei più importanti. L'allarme arriva dal primo congresso internazionale sulle grandi indagini di popolazione italiana ed europea in tema di salute respiratoria che si è tenuto a Verona, nel quale specialisti in allergologia, pneumologi, biologi e farmacisti hanno fatto il punto sui principali risultati dei più importanti studi epidemiologici sulla salute respiratoria di bambini e adulti in Italia e in Europa.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha certificato l'inquinamento da polveri sottili come fattore cancerogeno e inserito nel gruppo 1, quello che contiene le sostanze più pericolose. Il Veneto primeggia tra le regioni che registrano un sistematico superamento dei limiti sanitari delle polveri sottili, da dieci anni, infatti, gli amministratori locali non applicano le norme comunitarie che impongono l'adozione di Piani di risanamento con la Valutazione Ambientale Strategica per aree omogenee. Per questo con oltre 650 firme abbiamo depositato al Comune di Padova una delibera di iniziativa popolare affinchè l'amministrazione si doti degli strumenti previsti dalla legge.

La Commissione europea lo scorso luglio ha aperto una nuova procedura d'infrazione nei confronti del Veneto per il superamento dei limiti delle polveri sottili. Non è la prima volta che la nostra regione viene richiamata da Bruxelles. Una precedente procedura d'infrazione si era conclusa nel 2012 con una condanna della Corte di giustizia che confermava il mancato rispetto nel 2006 e nel 2007 dei limiti di PM10. A pochi anni di distanza, l'esame dei valori di polveri sottili ha mostrato che i valori massimi sono stati continuamente superati anche nel periodo 2008-2012.

Per questo motivo la Commissione europea ha deciso di avviare una nuova procedura d'infrazione che, oltre al Veneto, coinvolge anche Lombardia, Toscana, Marche, Lazio, Puglia, Sicilia, Molise, Campania e Umbria. Secondo l'agenzia Oms l'inquinamento dell'aria è la prima causa di morte nell'Ue, con oltre 400mila decessi prematuri nel 2010, cioè più di dieci volte la vittime di incidenti stradali. Si tratta di un costo enorme per la salute dei cittadini e per l'economia, con oltre 100 milioni di giornate di lavoro perse ogni anno, cioè 15 miliardi di euro di produttività in meno. A questi costi vanno aggiunti 4 miliardi di euro in termini di assistenza sanitaria per i ricoveri.

Maria Grazia Lucchiari, delegata Aduc per il Veneto

Letteralmente "conoscenza della vita", l'Ayurveda ispira massaggi dalle molteplici virtù benefiche

 

Dall'India con saggezza

 

Letteralmente "conoscenza della vita", l'Ayurveda ispira massaggi dalle molteplici virtù benefiche

 

ADDIO TENSIONI

La CXI SPA dell'Hotel Lido Palace di Riva del Garda (TN) offre 1500 metri quadrati votati al puro benessere, dove design e alta tecnologia strizzano l'occhio a uno sfavillante passato (nato nel 1899 in piena Belle Epoque, fu il buen retiro della famiglia reale dell'Impero Asburgico, dell'alta borghesia, di artisti e intellettuali), per offrire esperienze sensoriali straordinarie. Ogni trattamento è creato infatti per esaudire desideri in una ricerca continua di strumenti e metodologie innovativi, con l'utilizzo di prodotti naturali e linee cosmetiche d'alta gamma.

Il menu benessere comprende trattamenti colmi di saggezza orientale come l'INDIAN MASSAGE (80 minuti, 120 euro), ispirato all'antica tradizione Ayurvedica, dalla testa ai piedi, le manualità indiane, con olio caldo ed essenze, doneranno al corpo un'infinita sensazione di equilibrio ed armonia oppure il MASSAGGIO INDIANO TESTA E SPALLE (25 minuti, 50 euro) per rilassare e distendere le tensioni accumulate nella zona alta del corpo, alleviando la stanchezza e riequilibrando le energie con morbidi movimenti rilassanti.

Per informazioni: Hotel Lido Palace

Viale Carducci, 10 - 38066 Riva del Garda (TN)

Tel. 0464.021899  

E-mail: info@lido-palace.it

Sito web: www.lido-palace.it

 

 

CALDI AROMI

Tra i prati della Val d'Ega, all'ombra del Catinaccio e del Latemar, le cavalle di proprietà della famiglia Wiedenhofer sono solite pascolare al sole godendosi gli ampi spazi aperti. Dal loro latte, al Romantik Hotel Post Cavallino Bianco di Nova Levante (BZ) si ricava la linea cosmetica propria dell'hotel, la "CavallinoSpa". Tra i trattamenti, l'omonimo centro benessere propone Massaggi Ayurvedici come l'Abhyanga: Massaggio intero rilassante con olio aromatico caldo (80 min, 95 euro oppure 50 min, 75 euro); il Shiroabhyanga: Massaggio testa, nuca e spalle con olio aromatico caldo (25 min, 40 euro); il Padabhyanga: Massaggio stimolante piedi e gambe con olio aromatico caldo (25 min, 40 euro); il Pristabhyanga: Massaggio schiena con olio aromatico caldo (25 min, 40 euro) e il Mucabhyanga: Massaggio viso con olio aromatico caldo (20 min, 30 euro)

Per informazioni: Romantik Hotel Post Cavallino Bianco

Via Carezza 30, Nova Levante (BZ)
Tel 0471.
613113
E-mail: 
info@romantikhotelpost.com
Sito web:
http://www.romantikhotelpost.com

 

 

PER RITROVARE IL SONNO

Le notti insonni si recuperano alle Terme della Salvarola, sulle dolci colline di Modena grazie alla benefica Ayurveda, l'antica scienza indiana. La proposta "Il benessere di Morfeo" comprende 1 pernottamento, 1 massaggio ABYANGAM (che si effettua con caldi oli indiani che donano un benessere olistico ed una profonda distensione fisica e mentale - 55 minuti), 1 trattamento SHIRODHARA (flusso di un tiepido olio alle erbe al centro della fronte che aiuta ad eliminare stress e tensioni negli angoli più remoti della mente. Un ottimo rimedio per ritrovare il sonno), 2 giornate di benessere al Centro Benessere Balnea, con 5 tra vasche e piscine di acqua termale a diverse temperature con idromassaggi e giochi d'acqua, camminamenti vascolari, sauna, bagno di vapore con aromi, luci colorate, zona relax, utilizzo della grande palestra cardiofitness, assistenza medica e infusi da gustare durante i trattamenti. Prezzo da 245 euro per persona.

Per informazioni: Terme della Salvarola

Località Salvarola Terme, sulle colline di Modena

Tel. 0536.871788

E-mail info@hoteltermesalvarola.it      

Sito web: www.termesalvarola.it/balnea

martedì 28 ottobre 2014

Danni da emoderivati: sbloccate le transazioni per gli indennizzi

 

 

Danni da emoderivati: sbloccate le transazioni per gli indennizzi

 

 

Assicurare in tempi certi, grazie ad una disponibilità di 735 milioni di euro trasferiti alle Regioni con la Legge di Stabilità, un equo risarcimento a tutti quanti hanno subito danni da trasfusioni con emoderivati infetti o da vaccinazione obbligatorie, superando anche limiti formali quali i tempi di prescrizione del diritto e senza attendere i contenziosi giudiziari. È la volontà del Governo che, tradotta in norma, il Sottosegretario alla Salute, Vito De Filippo, ha manifestato oggi alle associazioni dei danneggiati da trasfusione con sangue infetto, da somministrazione di emoderivati infetti o da vaccinazioni obbligatorie in un incontro che si è tenuto presso l'auditorium della sede del Ministero.

"Un'azione impostata all'equità - spiega il Sottosegretario De Filippo - con la quale si riconosce il dovuto sostegno a quanti hanno patito danni, valutando la situazione che si è determinata non con il metro della formalità ma con quello della giustizia sostanziale. Chi oggi vive una situazione di disagio, insomma, va comunque risarcito secondo equità e diritto ma senza badare a date, tempi legali o possibili cavilli".

La norma voluta dal Governo, l'articolo 27 bis del decreto legge 90/2014 poi convertito nella legge 114 dell'8 agosto scorso, prevede che entro il 31 dicembre 2017 ricevano l'indennizzo tutti i 6500 pazienti danneggiati da trasfusioni o emoderivati infetti o vaccinazioni obbligatorie che abbiano aderito alla procedura transattiva. Il risarcimento avverrà con la liquidazione in un'unica soluzione di una somma pari a 100mila euro per i danneggiati da trasfusioni o emoderivati infetti e di 20mila per i danneggiati da vaccinazione obbligatoria (in considerazione, per questi ultimi, del godimento di forme di indennizzo ulteriori frutto di diverse previsioni normative). Al risarcimento saranno ammessi tutti quanti hanno presentato domanda di accesso alla procedura transattiva avendone i requisiti, indipendentemente dalla eventuale prescrizione del diritto o dal fatto che la trasfusione sia avvenuta in data precedente al 24 luglio 1978, data in cui è divenuta obbligatoria la ricerca dell'antigene dell'epatite B nel sangue e negli emoderivati.

Alla liquidazione dei risarcimenti si procederà da subito, contando di liquidare i primi mille entro la fine dell'anno e i successivi al ritmo di 1835 l'anno per il successivo triennio, in modo da terminare l'erogazione nei tempi stabiliti grazie alle coperture finanziarie previste nei diversi esercizi finanziari. A tal fine, il disegno di Legge di Stabilità ha previsto il trasferimento alle Regioni e alle Province autonome, chiamate ad effettuare le liquidazione degli indennizzi, di un totale di 735 milioni suddivisi nelle varie annualità.

La liquidazione degli indennizzi avverrà in base allo scorrimento di una graduatoria già definita in base alla gravità dell'infermità e, in caso di parità, alla condizione economica degli interessati.

Il Comune di Succivo (CE) aderisce al Comitato della Salute Terra dei Fuochi

NEL COMUNE CASERTANO AL VIA LA PREVENZIONE E LA RICERCA

 IN AMBITO ONCOLOGICO

 

Il Comitato per la Salute – Terra dei Fuochi si arricchisce di nuove e importanti adesioni. L'organismo nato dalla collaborazione di prestigiose associazioni del terzo settore, che ha già avviato sul territorio campano campagne di prevenzione, sensibilizzazione e screening sanitari, dopo la partecipazione al progetto da parte di altre associazioni, comitati e aziende sanitarie e ospedaliere, registra l'adesione del Comune di Succivo, in provincia di Caserta.

La Giunta comunale, infatti, ha recentemente deliberato l'adesione al Comitato, con la conseguente firma di un accordo di programma tra le parti, finalizzato alla prevenzione e alla ricerca in ambito oncologico, partendo dalla valutazione dello stato di salute della popolazione esposta a processi di raccolta, trasformazione e smaltimento di rifiuti nel Comune casertano.

Una specifica convenzione, pertanto, è stata sottoscritta dal direttore generale del Comitato, il dottor Sergio Canzanella, e dal sindaco del Comune di Succivo, l'avvocato Antonio Tinto.

Il programma interventi prevede la realizzazione di attività mediche presso strutture fisse o unità mobili come gli (Hospital Car) per azioni di prevenzione primaria e secondaria sul territorio, e la realizzazione di campagne di informazione e di educazione sanitaria, diagnosi precoce, con screening, visite e consulti gratuiti per i cittadini.

Il Comune di Succivo, inoltre, parteciperà alla promozione del progetto multimediale denominato "InformaS@lute", con la realizzazione di trasmissioni televisive riguardanti la medicina e il sistema sanitario, che andranno in onda sul canale tematico "OncoChannel" con il coinvolgimento di medici, dirigenti, ricercatori, scienziati, imprenditori e amministratori pubblici.

La convenzione prevede anche la realizzazione di un progetto di ricerca per l'identificazione di individui a rischio con nuovi approcci per la prevenzione delle patologie tumorali. Sarà, quindi, avviato uno studio epidemiologico sulla reale incidenza di familiarità per malattie neoplastiche nel Comune di Succivo, mediante una fase di inquadramento con la ricostruzione della storia clinica familiare di persone che si sottoporranno a controlli sanitari di vario genere. Tutto ciò ha lo scopo di definire frequenza e distribuzione delle diverse patologie tumorali in ambito familiare, di identificare l'esistenza di eventuali associazioni di differenti neoplasie nella stessa famiglia e di identificare i gruppi a rischio.      

Gli esercizi per prendersi cura delle articolazioni delle mani

Le articolazioni delle mani e delle dita sono costantemente sotto tensione a causa del ruolo principale che svolgono durante la giornata. Pensiamo solo all’uso (e abuso!) che ne facciamo utilizzando computer, tablet e cellulari e che a lungo possono portare a disturbi comuni come rigidità, artrosi, tunnel carpale, tendiniti e così via.
Prendersene cura e rilassare i legamenti possono prevenire questi disturbi. Vediamo 5 semplici esercizi da fare durante l’arco della nostra giornata in ufficio o a scuola.

      • Riscaldare le mani massaggiandole, magari con una crema o un olio, riattivando così la circolazione.
      • esercizi articolazioni maniAprire la mano con le dita ben aperte e distanziate. Piegare le dita fino alle nocche stringendo la mano in un pugno. Ridistendere le dita. Ripetere questa sequenza dalle 3 alle 5 volte.
      • Chiudere le dita in modo che tocchino il palmo della mano e mantenere il pollice dritto. Procedere eseguendo 5 rotazioni circolari del pollice in entrambe le direzioni.
      • Posizionare i palmi delle mani, in modo che i gomiti siano piegati e che i polsi siano ad angolo retto. esercizi per le mani e i polsiSpingere il palmo della mano sinistra e le dita con forza contro il palmo e le dita della mano destra. Premere per 10-15 secondi, quindi rilasciare. Ripetere dalle 3 alle 5 volte.
      • Con il gomito sinistro dritto, piegare lentamente il polso verso il basso e esercitare con l’altra mano una leggera pressione verso il gomito. Mantenere la posizione per 5 - 10 secondi. Ripetere lo stesso esercizio piegando però il polso verso l’alto.
      • Massaggiare ogni dito con i polpastrelli di indice e pollice, dalla base della falange a salire verso l'unghia per poi riscendere. Procedere prima con le dita di una mano e poi con le altre.
      • Se si dispone di una pallina di gommapiuma stringerla con tutta la forza nel palmo della mano per 5 secondi, ripetere poi con l’altra mano.

Ricordiamoci che le mani sono una delle parti del nostro corpo che per prima viene osservata eppure molto spesso ce ne dimentichiamo e le trascuriamo, finiamo per dedicare loro del tempo solo quando, a causa di alcuni disturbi, ci fanno male!

Supporto per tastiera underdesk

Potrebbero interessarti...


Supporto per tastiera underdesk

Supporto per tastiera underdesk deal design elegante. Si applica facilmente sotto la scrivania e comprende piano di appoggio separato per mouse. Altezza regolabile in tre posizioni. Dimensione: 56,5x31,1x5,7 cm.


Poggiapolsi da tastiera in schiuma viscoelastica

Poggiapolsi da tastiera in schiuma viscoelastica


Il supporto si adatta alla forma del corpo e mantiene il calore corporeo,  scivolando liberamente sul tappetino grazie ai dischetti lisci. La zona di appoggio del polso è dotata di canale Health-V (brevetto internazionale Fellowes), che permette di alleviare la pressione sul nervo mediano ed evitare la sindrome del tunnel carpale. Trattato con sistema di protezione antibatterica Microban.

lunedì 27 ottobre 2014

A Roma la “Conferenza sulla salute nell’area del Mediterraneo”

Nell'ambito del semestre di Presidenza italiana dell'UE il Ministero della salute il 27 e 28 ottobre prossimi organizza a Roma (Auditorium Biagio d'Alba di Viale Ribotta,5), in collaborazione con la Commissione europea, la Conferenza sulla salute nell'area del Mediterraneo. I lavori avranno inizio a partire dalle ore 9.30.

La seconda giornata sarà aperta dal Ministro della Salute, On. Beatrice Lorenzin.


La Conferenza affronta in particolare quattro tematiche di sanità pubblica e precisamente lo stato d'implementazione del nuovo Regolamento Sanitario Internazionale, la problematica della Resistenza agli Antimicrobici, le ricadute sulla sanità pubblica dei nuovi modelli comportamentali (Stili di vita) e quelle derivanti dai flussi migratori che interessano il bacino del Mediterraneo.


Questo evento vuole essere l'occasione per promuovere il ruolo propulsivo dell'Italia sia nell'ambito dei rapporti con i Paesi dell'area del Mediterraneo, sia nell' ottica di solidarietà, rafforzamento delle attività di partnership e di crescita condivisa dei sistemi sanitari.


Nell'occasione saranno anche presentati i progetti Euromediterranei, promossi e finanziati dal Ministero della Salute.

"Trova la mia medicina" si aggiorna per accompagnarti in luoghi sempre più esotici!

La app Trova la mia Medicina si aggiorna:
viaggia in luoghi sempre più esotici senza preoccupazioni!



In un breve tweet Trova la mia Medicina potrebbe essere definita una farmacia sempre in valigia. 


In pochi colpi di touch infatti, la app permette di trovare il nome dei farmaci nel Paese straniero che si sta visitando. 


I malanni di viaggio ed i piccoli problemi di ogni viaggiatore non saranno mai più un problema. 


Che tu sia un viaggiatore abituale o che tu stia partendo per una vacanza all'estero per la prima volta, Trova la mia Medicina è la app da mettere assolutamente in valigia!


Con il nuovo aggiornamento, appena rilasciato nell'Apple Store, sono stati inseriti nuovi Paesi e 2500 nuovi medicinali, per poterti accompagnare anche nei luoghi più esotici. 


Ora, per esempio, puoi andare in India a mangiare tutto il curry che riesci senza preoccuparti del mal di pancia; oppure puoi andare alla ricerca del Grizzly in Canada evitando di passare tutta la vacanza col raffreddore!


Il funzionamento è molto semplice ed intuitivo: tramite una comoda ricerca per nome del farmaco, principio attivo, o categoria farmacologica, potrai trovare il farmaco giusto per te tra gli oltre 6500 già inseriti. 


La versione attuale copre nove paesi (Italia, USA, Spagna, Germania, Inghilterra, Francia, Polonia, India e Canada), ma è in costante aggiornamento per poterti seguire in tutti i tuoi viaggi.


Trova la mia Medicina: una app per viaggiare ancora più sereni!

LINK TROVA LA MIA MEDICINA           www.makeitapp.eu/apps/trova-la-mia-medicina-2/
LINK APP STORE                           itunes.apple.com/it/app/trova-la-mia-medicina-ricerca/id846053589?mt=8
______________________________________________________________________________________________________
Trova la mia Medicina è realizzata e lanciata da MakeItApp, la prima piattaforma mobile su cui gli utenti possono realizzare app insieme e dividerne i futuri ricavi. La particolarità è che chiunque abbia contenuti di qualità può proporre il suo progetto e trovare altri talenti  (grafici, sviluppatori, programmatori, ecc.) disposti a partecipare alla realizzazione.
Trova la mia Medicina è stata per esempio ideata da Fabiola Mentasti, un avvocato che aveva già realizzato una app su legge e diritto, che ha trovato nella community di MakeItApp collaboratori entusiasti e interessati al progetto. Tra gli altri, fondamentale è stata la content expert Claudia Gualdi, neolaureata in medicina. Qui la sua intervista.

MAKEITAPP WEBSITE              
www.makeitapp.eu
FACEBOOK MAKEITAPP           www.facebook.com/pages/Makeitapp/382825245136390
TWITTER MAKEITAPP              twitter.com/MakeitappEU

Pet therapy: i massimi esperti si incontrano a Firenze. Gli effetti dell'ossitocina nel rapporto uomo-animale. Giornata di studio e presentazione libro.


30 ottobre 2014 – Palazzo Medici Riccardi, Firenze

L'OSSITOCINA AL BASE 
DELL'ATTACCAMENTO UOMO-ANIMALE

Presentazione del primo libro scientifico sulla pet therapy e giornata di studio con i massimi esperti internazionali della materia.

Mostra "La natura in vetrina" della Biblioteca Riccardiana

Il legame tra madre e figlio e tra uomo e animale è causato dallo stesso ormone: l'ossitocina. Prodotta naturalmente dall'organismo umano, in particolare durante il parto e l'allattamento, è alla base anche dell'affetto che ci lega ai nostri amici a quattro zampe. 

A studiare gli effetti dell'ossitocina sul rapporto uomo-animale e l'importanza dei meccanismi neurofisiologici che tale attaccamento attiva, è un gruppo interdisciplinare e internazionale di esperti che hanno dimostrato che alla base della pet therapy (gli interventi assistiti con gli animali), c'è anche un fattore chimico-scientifico, forte come il legame che si crea tra un bambino e la sua mamma durante, per esempio, l'allattamento.

La relazione tra l'uomo ed il proprio cucciolo domestico è al centro della giornata che vede riuniti i massimi esperti della pet therapy mondiale a Firenze. Il 30 ottobre a Palazzo Medici Riccardi (via Cavour 3) i professionisti della terapia assistita con gli animali e gli appassionati della materia incontreranno il professor Denis T. Turner, biologo comportamentale che si occupa di studi transculturali sulla relazione uomo-animale, e la prof.a Andrea Beetz psicologa esperta di attaccamento tra l'essere umano e il cucciolo.

Ci sarà anche la dottoressa Francesca Mugnai, massima esperta di pet therapy in Italia in ambito di umanizzazione delle cure e sanitario, responsabile per la AOU Meyer di Firenze del progetto di pet therapy in ospedale e referente di un centro di pet therapy in Toscana.

Dalle 15 i tre esperti presenteranno il primo libro dedicato alla pet therapy, unico nel suo genere: in L'attaccamento agli animali. Una visione integrata della relazione uomo-animale nella pet therapy (di Turner, Beetz, Julius e altri, edizioni Hogrefe, 2014), una squadra di esperti biologi e psicologi integra e coniuga sofisticate conoscenze. 
Gli autori hanno creato un fondamento scientifico integrato per la terapia assistita con gli animali, fondamento che servirà a facilitare lo sviluppo, l'implementazione e la valutazione di nuovi ed efficaci interventi. L'edizione italiana è curata dalla dottoressa Francesca Mugnai.

Alla presentazione parteciperà anche Jacopo Tarantino della casa editrice Hogrefe. Modera il direttore della Biblioteca Riccardiana dott.a Giovanna Lazzi.
Ingresso libero

La presentazione sarà preceduta da una mattinata di studio con gli esperti di pet therapy in arrivo da tutta Italia per parlare dell'importanza del legame uomo-animale nello sviluppo della regolazione delle emozioni, delle competenze sociali e della salute mentale nei bambini, negli adolescenti e negli adulti.

Con Turner, Beetz e Mugnai interverranno anche il medico anestesista Laura Tadini Boninsegni e del medico veterinario Marco Verdone.

In occasione della giornata dedicata allo studio sulla pet therapy, la Biblioteca Riccardiana ha allestito la mostra "La natura in vetrina": attraverso un cospicuo numero di manoscritti e rare edizioni a stampa, costruisce un percorso assai variegato per indagare il rapporto uomo-animale nelle sue sfaccettature, valendosi soprattutto dei sistemi illustrativi della decorazione libraria.

Sarà aperta da 30 ottobre al 16 gennaio 2015 a ingresso libero.

sabato 25 ottobre 2014

Aggiornamento epidemiologico: scoppio della malattia del virus di Ebola in Africa occidentale. Circa 10mila casi e quasi 5mila morti

Dal dicembre 2013 e a partire dal 19 ottobre 2014, sono stati segnalati 9.936 casi della malattia (EVD) del virus Ebola in Africa occidentale, di cui 4.877 morti. I casi supplementari dagli Stati Uniti e il nuovo caso in Mali segnalato il 23 ottobre non sono stati riconosciuti dall'OMS e non sono inclusi nei dati complessivi.

La distribuzione dei casi è come segue:

Paesi che hanno segnalato casi nei 42 giorni precedenti (paesi colpiti secondo l'OMS)

•           Guinea: 1 540 casi e 904 decessi a partire dal 19 ottobre 2014;

•           Liberia: 4 665 casi e morti 2 705 a partire dal 18 ottobre 2014;

•           Sierra Leone: 706 3 casi e 1 259 morti a partire dal 19 ottobre 2014;

•           Mali: uno importato confermato caso dalla Guinea è stato segnalato in Kayes, Mali il 23 ottobre;

•           Stati Uniti: quattro casi tra cui una morte. Conferma dell'ultimo caso si è verificato a New York il 23 ottobre 2014;

•           Spagna: un caso, nessun decesso. Il caso è il risultato di trasmissione secondaria in Spagna per un'infermiera che ha curato per un paziente EVD che era stato evacuato dalla Liberia isolata su 6 ottobre 2014;

Hanno segnalato casi più di 42 giorni fa (paesi precedentemente commovente secondo l'OMS)

•           Nigeria: 8 morti e 20 casi. La Nigeria è stata dichiarata libera da Ebola il 19 ottobre 2014;

•           Senegal: 1 caso importato confermato, nessun decesso. Senegal è stato dichiarato dal virus Ebola il 17 ottobre 2014.

Il team di risposta inviato dall'OMS per Ebola ha dimostrato che i casi EVD attuali presentano un decorso dell'infezione simile, rispetto ai precedenti focolai di EVD con i segni e i sintomi identici. Il periodo di incubazione è stato stimato essere 11,4 giorni con intervallo seriale di 15,3 giorni. Il rapporto di contenitore-fatalità stimato tra 010 4 casi con risultato clinico noto in Guinea, Liberia e Sierra Leone è stata del 70,8% (95% CI: 68.6 – 72,8%) con alcuna differenza evidente tra i paesi.

Situazione in Guinea, Sierra Leone e Liberia:

secondo l'OMS la trasmissione dell'EVD rimane persistente e diffusa in Guinea, Liberia e Sierra Leone. I casi di trasmissione dell'EVD rimangono più bassi in Guinea, ma i numeri dei casi sono ancora molto elevati in termini assoluti. La trasmissione rimane intensa nelle capitali dei tre paesi più colpiti. Il numero dei casi continua ad essere sottostimato, soprattutto dalla capitale liberiana Monrovia.

Situazione tra gli operatori sanitari nell'Africa occidentale:

a partire dal 19 ottobre 2014, sono stati segnalati 442 operatori sanitari infettati con EVD dei quali 244 sono morti.

Di seguito la distribuzione dei casi e dei decessi tra gli operatori sanitari nei cinque paesi colpiti nei dettagli:

Numero di casi e decessi di Ebola in operatori sanitari nell'Africa occidentale:

Paese   Casi di operaio di sanità

(% dei casi segnalati) Morti di operaio di sanità

(% di decessi segnalati)

Guinea            78 (5.1)           41 (4.5)

Liberia             222 (4.8)         103 (3.8)

Sierra Leone    129 (3.5)         95 (7,5)

Nigeria            11 (55,0)         5 (62,5)

Spagna 1 (100.0)         0

Stati Uniti d'America   2 (66.0)           0

Totale 443 (4.6)         244 (5.0)

Situazione fuori dall'Africa occidentale:

STATI UNITI D'AMERICA

Un nuovo caso è stato segnalato il 23 ottobre. Il caso riguarda un medico che si offrì volontario in Guinea e recentemente tornato negli Stati Uniti.

Il 20 ottobre, il Texas Health Department ha confermato che 43 persone nel Texas che hanno avuto contatto con il paziente infettato da Ebola sono state cancellate dal monitoraggio di due volte al giorno dopo aver superato il periodo di 21 giorni.

Il 22 ottobre, la U.S. dipartimento di Homeland Security (DHS) ha annunciato che tutti i passeggeri che arrivano negli Stati Uniti il cui viaggio proviene da Liberia, Sierra Leone o Guinea li sarà richiesto di volare in uno dei cinque aeroporti che hanno la maggiore proiezione e risorse aggiuntive sul posto. Essi saranno attivamente monitorati dalle autorità sanitarie per 21 giorni. I viaggiatori riceveranno un kit all'arrivo e devono segnalare ogni giorno allo stato o sanità pubblica locale. Il kit contiene informazioni e un termometro. Devono misurare la loro temperatura ogni giorno e avvertire se avvertono i sintomi della malattia. Essi devono inoltre comunicare qualsiasi viaggio previsto. Se gli individui non collaborano, "i funzionari della sanità pubblica prenderanno provvedimenti immediati per individuare l'individuo per assicurare che il monitoraggio attivo continui quotidianamente".

Spagna

Non sono stati segnalati nuovi casi dopo il 6 ottobre in Spagna, quando è risultata positiva un'infermiera . Dal 21 ottobre 2014, è stata dichiarata libera dall' EVD. Ottantatre persone venute a contatto sono ancora in corso di monitoraggio attivo.

Mali

Il Ministero della salute in Mali ha segnalato che una bambina di due anni che recentemente era arrivata dalla Guinea ha risultata positiva ad Ebola. Questo è il primo caso confermato di infezione del virus di Ebola in Mali .

Evacuazioni mediche da paesi colpiti da EVD:

Diciassette persone sono state evacuate o rimpatriate dai paesi colpiti da EVD. A partire dal 24 ottobre, ci sono state evacuazioni mediche di  nove casi confermati di EVD in Europa (tre in Germania, due in Spagna, uno nel Regno Unito, uno in Francia, uno in Norvegia e uno in Svizzera) e due persone esposte sono state rimpatriate nei Paesi Bassi.

Evacuazione medica e rimpatrio da paesi colpiti EVD, a partire dal 24 ottobre 2014

Data di evacuazione    Evacuati da     Evacuati a       Professione     Stato    Confermato     Cittadinanza

2 agosto 2014 Liberia             Atlanta (USA)             Operaio di sanità         Scaricate          Sì         STATI UNITI D'AMERICA

5 agosto 2014 Liberia             Atlanta (USA)             Operaio di sanità         Scaricate          Sì         STATI UNITI D'AMERICA

6 agosto 2014 Liberia             Madrid (Spagna)         Operaio di sanità         Morte   Sì         Spagna

24 agosto 2014           Sierra Leone    Londra (Regno Unito)             Operaio di sanità         Scaricate          Sì             REGNO UNITO

27 agosto 2014           Sierra Leone    Amburgo (Germania) Epidemiologo Recuperato      Sì         Senegal

4 settembre 2014        Monrovia, Liberia       Omaha (USA)             Medico (ginecologo)   Stabile             Sì         STATI UNITI D'AMERICA

9 settembre 2014        Kenema, Sierra Leone            Atlanta (USA)             Medico            Stabile             Sì         STATI UNITI D'AMERICA

14 settembre 2014      Sierra Leone    Leiden (Paesi Bassi)    Operaio di sanità         Scaricate          No       i Paesi Bassi

14 settembre 2014      Sierra Leone    Leiden (Paesi Bassi)    Operaio di sanità         Scaricate          No       i Paesi Bassi

19 settembre 2014      Liberia             Parigi (Francia)            Operaio di sanità         Scaricate          Sì         Francia

22 settembre 2014      Sierra Leone    Madrid (Spagna)         Operaio di sanità         Morte   Sì         Spagna

22 settembre 2014      Sierra Leone    Losanna (Svizzera)     Operaio di sanità         Ammesso        Sconosciuto     Non Svizzera

28 settembre 2014      Sierra Leone    Maryland (USA)         Operaio di sanità         Ammesso        Sconosciuto     STATI UNITI D'AMERICA

2 ottobre 2014            Sierra Leone    Francoforte (Germania)          Operaio di sanità         Stabile             Sì             Uganda

2 ottobre 2014 Liberia             Omaha (USA)             Cineoperatore Stabile             Sì         STATI UNITI D'AMERICA

6 ottobre 2014 Sierra Leone    Oslo (Norvegia)          Operaio di sanità         Sconosciuto     Sì         Norvegia

8 ottobre 2014 Liberia             Leipzig (Germania)     Operaio di laboratorio             Morte   Sì         Sudan


Ecco la cronologia degli eventi:

23 ottobre 2014: i centri statunitensi per il controllo e la prevenzione (CDC) hanno confermato un nuovo caso segnalato il 23 ottobre a New York City. Il caso è un aiuto medico, volontario in Guinea e recentemente tornato negli Stati Uniti. Inoltre, il Ministero della salute in Mali ha segnalato che una ragazza di due anni recentemente arrivata dalla Guinea ha è risultata positiva ad Ebola. Questo è il primo caso confermato di infezione del virus di Ebola in Mali.

19 ottobre 2014: Nigeria è stata dichiarata libera da Ebola

17 ottobre 2014: Senegal è stato dichiarato libero da Ebola.

14 ottobre 2014: negli USA, un infermiere del Texas Health Presbyterian Hospital che è stato in contatto di un paziente EVD è risultato positivo all'Ebola.

10 ottobre 2014: negli USA, un infermiere del Texas Health Presbyterian Hospital che è stato in contatto di un paziente EVD è risultato positivo all'Ebola.

6 ottobre 2014: le autorità spagnole hanno segnalato un caso confermato di EVD in un infermiere che ha curato il secondo di due pazienti colpiti da EVD che sono stati trasferiti in Spagna.

3 ottobre 2014: in Senegal, tutti i soggetti che sono stati  in contatto con il paziente colpito da EVD avevano completato il periodo di follow-up di 21 giorni senza sviluppare la malattia. Nessuna trasmissione locale di EVD è stata segnalata in Senegal. Il caso importato è risultato negativo il 5 settembre. Il Senegal è stato dichiarato libero da Ebola 17 ottobre 2014 (due periodi di incubazione dopo l'ultimo caso isolato risultato negativo).

30 settembre 2014: The US Centers for Disease Control and Prevention (CDC) ha annunciato il primo caso importato di EVD a noi collegato per l'attuale epidemia in Africa occidentale.

23 settembre 2014: uno studio pubblicato dal team di risposta OMS sull'Ebola ha previsto oltre 20.000 casi (5740 in Guinea, 9890 in Liberia e 5000 in Sierra Leone) all'inizio di novembre 2014. Lo stesso studio ha stimato il tempo di raddoppiamento dell'epidemia a 15,7 giorni in Guinea, 23,6 giorni in Liberia e in Sierra Leone 30,2 giorni.

18 settembre 2014: il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha riconosciuto lo scoppio EVD come una «minaccia alla pace e alla sicurezza internazionale» e ha adottato all'unanimità una risoluzione sull'istituzione di un'iniziativa non-ampia che concentra l'attività di tutte le agenzie competenti delle Nazioni Unite per affrontare la crisi .

29 agosto 2014: il Ministero della salute in Senegal ha segnalato un caso confermato importato di EVD di un 21enne maschio nativo della Guinea.

8 agosto 2014: WHO ha dichiarato il focolaio di Ebola in Africa occidentale una evento che riguarda la sanità pubblica di preoccupazione internazionale (PHEIC). Il 23 ottobre, che ha nuovamente confermato che lo scoppio ha continuato a costituire un'emergenza di salute pubblica come un problema internazionale.

Fine luglio 2014: un caso sintomatico effettuò un viaggio in aereo a Lagos, in Nigeria, dove ha infettato un numero di operatori sanitari e persone venute in contatto in aeroporto prima che la sua condizione venisse riconosciuta essere EVD.

Maggio 2014: Sierra Leone e Liberia segnalano i primi casi. Si presuppone che il contagio è avvenuto dalla Guinea attraverso il movimento di persone infette che hanno attraversato le frontiere terrestri.

22 marzo 2014: il Ministero della salute in Guinea ha allertato WHO di un'epidemia in rapida evoluzione della malattia virale Ebola (EVD) . I primi casi si sono verificati nel dicembre 2013. Lo scoppio è causato da un clade di Zaïre ebolavirus correlato ma distinto da virus che è stato isolato da precedenti epidemie in Africa centrale e chiaramente distinta da ebolavirus Taï foresta che è stato isolato in Costa d'Avorio negli anni 1994 – 1995. I primi casi sono stati segnalati dalla Guinea sud-orientale nella capitale Conakry.

Oggi dopo la morte di una bambina di due anni, il Mali si va ad aggiungere a Guinea, Liberia, Sierra Leone, Usa e Spagna come paese in cui l'epidemia è considerata attiva, mentre Nigeria e Senegal sono 'virus free'. Sono 450 invece gli operatori sanitari che si sono infettati, di cui 244 sono morti. Secondo l'OMS il reale numero delle persone colpite dalla malattia potrebbe essere fino a tre volte superiore a causa delle famiglie che preferiscono tenere i malati in casa. Gli esperti ritengono inoltre che sono 15 i paesi africani con un alto rischio di importare il virus.

Farmaci difettosi. NAS nelle farmacie per il ritiro dal commercio di alcuni lotti di medicine

CITOGEL della ditta Geymonat S.p.A, MENINGITEC della ditta Nuron Biotec BV sita in Olanda , MEROPENEM HOSPIRA della ditta Hospira italia Srl

 

Continua senza sosta l'attività di controllo sulla sicurezza dei farmaci dell'Agenzia Italiana per il Farmaco. Con l'ennesimo allarme l'AIFA ha allertato i Carabinieri del Nas che si sono presentati nei depositi farmaceutici e nelle farmacie di tutta Italia per verificare l'avvenuto ritiro dal mercato dei medicinali:

 

CITOGEL della ditta Geymonat S.p.A. Oggetto di ritiro perché il  medicinale analizzato non ha la composizione qualitativa e quantitativa dichiarata.

CITOGEL di uso elettivo e specifico in ulcera gastrica, ulcera duodenale, gastrite acuta, gastriti croniche sintomatiche,gastropatia da FANS, esofagite da reflusso.

 

MENINGITEC della ditta Nuron Biotec BV sita in Olanda. Oggetto di ritiro perché in alcuni lotti del medicinale MENINGITEC SOSPENSIONE INIETTABILE IN SIRINGA PRERIEMPITA AIC 035438062 per presenza di corpo estraneo color arancio rossastro identificato come ossido di ferro e acciaio Inossidabile.

MENINGITEC è un vaccino indicato nell'immunizzazione attiva di bambini a partire dai 2 mesi di età, di adolescenti e di adulti per la prevenzione della malattia invasiva provocata da Neisseria meningitidis di sierogruppo C.

 

MEROPENEM HOSPIRA della ditta Hospira italia Srl. Oggetto di ritiro a seguito della comunicazione della ditta, concernente difetto nel flaconcino. MEROPENEM HOSPIRA è indicato per il trattamento delle seguenti infezioni negli adulti e nei bambini sopra i 3 mesi d'età

• Polmonite, compresa polmonite acquisita in comunità e polmonite nosocomiale

• Infezioni broncopolmonari nella fibrosi cistica

• Infezioni complicate delle vie urinarie

• Infezioni complicate intra-addominali

• Infezioni intra e post-partum

• Infezioni complicate della cute e dei tessuti molli

• Meningite batterica acuta

Meropenem può essere usato nella gestione dei pazienti neutropenici con febbre di sospetta origine d'infezione batterica.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI